Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
MSN Museo di Storia Naturale

Modellini

A conferma della vocazione anche didattica del Museo fino dai suoi primi anni di vita, ancora oggi si conservano numerosi modellini delle forma cristallografiche dei vari minerali, realizzati in legno o in metallo. Di questi ausili didattici, molti di quelli in legno sono ancora corredati dai cartellini originali, che riportano le denominazioni assegnate alle varie forme da R. J. Haüy nelle due edizioni del suo “Traité de minéralogie” del 1801 e del 1823.È probabile che i modellini di legno fossero in origine oltre un migliaio, acquistati in più riprese (almeno due serie, 769 nel 1810 e 878 nel 1817), ma oggi ne sono rimasti circa 300.
Il Museo possiede anche una serie di modelli in ottone, realizzati negli anni 1820 da Ignazio e Felice Gori, “macchinisti” del Museo; si tratta di 113 “sagome d’ottone, che quattro decomponibili, le quali rappresentano parte della serie di specie e varietà di cui sono suscettibili i cristalli secondo il metodo stabilito nella propria Cristallografia dall’Abate Haüy”, come recita il catalogo. Su ciascun elemento è inciso un numero che doveva riferirsi ad un elenco, purtroppo non rintracciato.
Per la storia della Mineralogia gli inizi del XIX secolo sono cruciali: dalla generica descrizione dell’aspetto esterno del campione si passa alla “specie” così come aveva indicato Haüy, su base essenzialmente chimica a cui lega strettamente una “forma primitiva”. Da qui la necessità, nell’ostensione, non solo di cambiare i cartellini con la nuova nomenclatura, ma di disporre all’inizio di ogni specie la forma primitiva, rappresentata da un modellino, ed eventualmente per qualche specie molto diffusa di intercalare altri modelli rappresentanti forme ideali di cristalli.
Al giorno d’oggi il modo di fare didattica, i suoi supporti, sono totalmente cambiati; a noi resta comunque una pregevole raccolta di strumenti didattici, che costituiscono una testimonianza dell’evoluzione della Mineralogia e della sua didattica.

 
ultimo aggiornamento: 28-Lug-2017
Unifi Home Page

Inizio pagina