Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
SMA Sistema Museale di Ateneo

Sezione fanerogamica

Le collezioni fanerogamiche contano più di 4 milioni di campioni ospitati in 6 grandi sale.

Considerando solo le più importanti, secondo il periodo di acquisizione, si ricordano quelle di Henry Groves (1891, circa 50.000 campioni da tutto il mondo); di Emilio Levier e Stefano Sommier (1911 e 1922, rispettivamente, con 200.000 campioni da tutto il mondo, soprattutto dal Caucaso e dall’estremo nord siberiano); di Alfred Chabert (fra il 1910 e il 1913, oltre 4.000 campioni, in gran parte dall’Algeria e dalla Savoia); di Ugolino Martelli (1937, oltre 100.000 esemplari da tutto mondo, inclusa la più ricca collezione della famiglia delle Pandanaceae); di Renato Pampanini (1953, quasi 12.000 dalla Libia). La collezione comprende, inoltre, le raccolte degli autori di famose Flore italiane e di altri grandi botanici, come Teodoro Caruel, Adriano Fiori e Giovanni Negri. Dopo il secondo dopoguerra essa ha continuato ad accrescersi con materiali provenienti dai più svariati progetti di ricerca floristica, sistematica o citotassonomica. Il frutto più recente di queste ricerche è la pubblicazione in 6 volumi della Flora dell’isola di Sardegna di Pier Virgilio Arrigoni.

Curatore: Chiara Nepi

 
ultimo aggiornamento: 18-Lug-2018
Home page > Museo di storia naturale > Collezioni > Botanica > Erbario Centrale > Sezione fanerogamica
Unifi Home Page

Inizio pagina