Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
MSN Museo di Storia Naturale

Bat Box: un pipistrello per amico

Per contribuire alla conservazione di questo straordinario gruppo animale, gli zoologi del Museo di Storia Naturale di Firenze, con la collaborazione di Coop-Italia, hanno sviluppato un progetto per la diffusione delle Bat Box, piccole casette di legno che offrono nuovi rifugi a questi efficienti predatori di insetti. Le nostre Bat Box sono studiate per attrarre proprio i pipistrelli che frequentano gli ambienti urbanizzati, e potranno essere appese alla parete esterna della casa, meglio se riparate dalla grondaia del tetto. Quando tali rifugi saranno colonizzati avremo per alleato un formidabile cacciatore di insetti.

Non c’è un periodo migliore per l’installazione delle Bat Box, ma è importante posizionarle il prima possibile. In questo modo le Bat Box avranno il tempo di perdere l’odore di nuovo e daremo ai pipistrelli il tempo di “prenderci confidenza” fino a percepirle come sicure. Nel mese di marzo, all’arrivo della buona stagione, i pipistrelli al risveglio dal letargo invernale le potranno trovare durante i loro voli notturni e colonizzarle durante i mesi più caldi (da aprile a settembre), quando le temperature più alte favoriscono la presenza di numerosi insetti e l’attività dei pipistrelli è dunque maggiore. Alle nostre latitudini durante l’inverno i chirotteri si ritirano per lo più in grotte e cavità sotterranee dove, salvo sporadiche uscite, trascorrono in stato di letargo tutto il periodo invernale. Applicando questa particolare strategia riescono a superare brillantemente la stagione sfavorevole. Sappiamo tuttavia che non è raro che i pipistrelli passino l’inverno nelle Bat Box, è dunque opportuno non rimuovere i rifugi artificiali durante i mesi invernali. Ѐ bene sottolineare infine che sono sempre i pipistrelli a scegliere il loro rifugio e non è proprio possibile trasferirli forzatamente nelle Bat Box! Anzi, rammentiamo che la legge li protegge rigidamente e vieta anche di manipolarli, se non dietro rilascio di specifici permessi accordati dal Ministero dell’Ambiente solo per motivi di studio.

La nostra Bat Box è stata progettata e messa a punto dai nostri specialisti in molti anni di ricerca. Dopo il primo semplice rifugio ideato nel 2006, forme, dimensioni e tecniche costruttive si sono evolute. Oggi per acquistarla occorre rivolgersi ad Unicoop Firenze e la consegna verrà effettuata in uno dei punti vendita toscani.
Dato il crescente numero di richieste, anche su Cooponline si sono riaperte le vendite con la consegna sia in negozio cha a domicilio, in tutta Italia.
L’offerta di Bat Box sul web è oggi ormai ampia e differenziata, dato che dopo il successo del nostro progetto, in molti hanno seguito il nostro esempio. Consigliamo allora una scelta oculata secondo i seguenti parametri: la “casetta” deve essere abbastanza grande (almeno 30x60 cm), costruita con legno abbastanza spesso (almeno 1,5 cm), ben assemblata (senza spifferi) e mai trattata con fungicidi o vernici alla nitro.

Per sapere come installarle al meglio puoi seguire le nostre indicazioni (pdf), maturate in 9 anni di bat-sperimentazioni.

 
ultimo aggiornamento: 23-Nov-2017
Unifi Home Page

Inizio pagina