Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
MSN Museo di Storia Naturale
Home > Eventi > Il Presepe di Villa La Quiete
Stampa la notizia

Il Presepe di Villa La Quiete

 
 
In occasione del Natale, a Villa La Quiete viene allestito lo storico presepe.
Aperture straordinarie con visite guidate gratuite, nel mese di dicembre, permettono di visitare la chiesa e il coro basso con il presepe importante testimonianza artistica dell’attività scultorea di artigiani toscani della prima metà XVIII secolo.

 

Calendario

venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 dicembre

sabato 16 e domenica 17 dicembre

sabato 23 e domenica 24 dicembre

 

Orario delle visite guidate: 14.30, 15.30 e 16.30

Le visite (45 minuti) sono gratuite con prenotazione obbligatoria.

Informazioni e prenotazioni

 

Il presepe di Villa La Quiete è una preziosa testimonianza artisti­ca della fortunata stagione che, tra XVII e XVIII secolo, ha visto affermarsi un vero e proprio genere artistico legato alla costru­zione scenografica della nascita di Gesù. Fu nel sud dell’Italia, in particolare a Napoli con le numerose botteghe di maestri plasti­ficatori di gesso, cartapesta e legno, che crebbe un vero e proprio centro di esportazione di questo genere artistico, che acquistò fama in Italia e in Europa. Il fenomeno prese tanto piede che nel Settecento troviamo statuette mobili del presepe come elemen­ti di arredo delle case aristocratiche di Roma, Bologna e Genova; spogliate quindi del carattere di devozione e investite di un inte­resse fortemente decorativo.

Il presepe di Villa La Quiete riporta gli elementi più interessan­ti di questo genere artistico. A cominciare dalle stoffe pregiate che rivestono i personaggi della scena: la seta bianca del Bam­bino Gesù, l’abito della Madonna con velo di seta azzurra stretto in vita con un’ampia gonna ricamata a racemi floreali, la veste di seta color viola di San Giuseppe con i bordi ricamati a foglie dorate e il mantello arancione con galloni argentati. Il sontuoso manto di velluto dei Re Magi, con maniche e bordi di pelliccia e un copricapo all’orientale decorato con perle e trine, la lunga veste di seta rosa degli angeli.

L’attenzione verso il dettaglio decorativo è confermata dalla pre­senza di collane e monili con le quali sono abbellite alcune figure: in particolare il bustino della Madonna, decorato sul petto da una collana di pietre che termina con un reliquiario a gioiello, e il ba­stone d’argento di San Giuseppe ornato con dei gigli. Sulla testa della Vergine spicca anche una corona d’argento sbalzato e trafo­rato con un motivo a foglie, da cui parte un lungo velo cosparso di stelle dorate ricamate.

Altro elemento distintivo del presepe è l’attenzione alla manife­stazione dei sentimenti di stupore e ammirazione di fronte alla scena sacra, denotabile soprattutto nelle figure dei Magi (da no­tare il capo reclino, lo sguardo verso l’alto e la bocca semiaperta). La resa espressiva e il tratto molto inciso nelle ciocche dei capelli e della barba dei popolani, permettono di circoscrivere la produ­zione del presepe alla prima metà del XVIII secolo, periodo in cui queste caratteristiche diventano peculiari nell’attività dei prese­pialisti.

 

Presepe Villa La Quiete_dépliant PDF

Presepe Villa La Quiete_Locandina_PDF

 

Sede:
Villa La Quiete, via di Boldrone, 2 Firenze
Unifi Home Page

Inizio pagina