La ricerca – che sostanzialmente significa studio e approfondimento ma anche capacità di condividere e necessità di confrontarsi – rappresenta uno dei compiti più alti che un’istituzione museale è chiamata ad assolvere, unitamente all’educazione e alla conservazione.

Socrate arrivava a sostenere che una vita senza ricerca non è degna di essere vissuta.

Noi siamo fermamente convinti che la vita sia comunque degna di essere vissuta ma siamo altrettanto certi che senza ricerca non vi sia progresso, non vi sia crescita e non vi sia futuro.

È per questo motivo che il Museo di Storia Naturale dell’Università degli Studi di Firenze è dedito, fin dalla sua nascita, a una funzione di ricerca che ha come obiettivo principale l’avanzamento della conoscenza nelle discipline naturalistiche e la valorizzazione delle proprie collezioni.

La collaborazione con oltre 50 università e istituti di ricerca, l’attivazione di oltre 30 progetti di ricerca, la realizzazione di spedizioni sul campo e la produzione di oltre 200 pubblicazioni all’anno testimoniano un’attività intensa e qualificata che proietta, a pieno titolo, il Museo di Storia Naturale sullo scenario internazionale.