• A  A  A  


Le collezioni chimiche derivano dall’attività di insegnamento e ricerca chimica a Firenze nell’arco di oltre centocinquant’anni. Gli strumenti, i prodotti e le carte conservate sono in relazione con importanti scienziati del nostro ateneo, la cui fama oltrepassa i confini nazionali: Ugo Schiff (1834-1915), i suoi allievi e assistenti, Angelo Angeli (candidato per nove volte al Nobel per la chimica), Pietro Biginelli (scopritore della reazione di Biginelli), Icilio Guareschi, Arnaldo Piutti, Guido Pellizzari, Guido Cusmano, Adrian Ostrogovich, Arrigo Mazzucchelli, Ugo Monsacchi, Ettore Pons, etc.

Venendo a tempi più vicini a noi non mancano le testimonianze degli illustri successori del fondatore della scuola chimica fiorentina, da Giorgio Piccardi, a Giovanni Speroni a Enzo Ferroni.