Lingua

INFORMAZIONI

Herbaria

Bilancio sociale

Gruppi di Studio e Laboratori

 25-Mag-2006   Stampa la pagina corrente   Mostra la posizione di questa pagina nella mappa

La Nazione articolo del 10 maggio 2006

pipistrellus kuhlii

 

articolo del 10 Maggio 2006 pubblicato sul quotidiano "La Nazione"

FIESOLE Il Comune dice sì agli ambientalisti Rimedi: pipistrelli contro le zanzare Nascono i bat-box - di Daniela Giovannetti

Le zanzare? Si combattono anche con i pipistrelli. Il Comune ha accolto la proposta degli ambientalisti e ha stanziato un contributo al museo naturale della Specola per la costruzione di “bat-box”. Le casette saranno posizionate in alcuni campi con lo scopo di favorire il ritorno dei pipistrelli, il cui numero di esemplari in questi anni è sensibililmente diminuito. « La proliferazione delle zanzare va letta come un segnale del degrado ambientale che ha pesantemente inciso sugli habitat naturali delle specie insettivore- spiegano gli ambientalisti- L’installazione delle pipistrelliere è un provvedimento sperimentale che mira a mettere in campo, per cominciare, una decina di pipistrelliere sul territorio comunale. Dieci pipistrelliere possono ospitare un centinaio di pipistrelli che possono mangiare 2000-3000 insetti per notte ciascuno; di questi una buona frazione sono zanzare». Nell’attesa dei pipistrelli, il Comune ha comunque già messo in moto anche la più tradizionale macchina delle disinfestazioni. Il primo intervento è stato effettuato a metà aprile ed è stato preceduto da tre incontri con entomologi che hanno spiegato ai cittadini quali comportamenti adottare per prevenire la diffusione delle zanzare. Per ottenere un buon risultato contro le zanzare, è infatti fondamentale che i trattamenti pubblici sia accompagnati da un’azione altrettanto incisiva nelle aree private. Ed è di quest’anno anche l’ordinanza comunale che punisce con 150 euro di multa chi fa ristagnare l’ acqua o non dimostra di aver effettuato gli appositi trattamenti antilarvali. Ecco quindi poche ma efficaci regole da seguire: evitare qualsiasi accumulo d'acqua sia nei sottovasi che negli orti, pulire i tombini di raccolta dell'acqua e trattare l'acqua stagnante solo con prodotti antilarvali specifici. Le larve di zanzara sono l'alimento preferito dei pesci rossi quindi, nelle fontane e nelle vasche di arredo degli spazi verdi si può collocare questi pesci. Si ricorda anche che nei giorni 16 maggio, 16 giugno, 17 luglio, 16 agosto e 15 settembre 2006, dalle ore 2 alle ore 7 della mattina, quando verranno effettuati i trattamenti disinfestanti, sarà buona precauzione chiudere le finestre della propria abitazione, in modo da consentire alla ditta (Sidda S.a.s.) il passaggio nei centri abitati con i prodotti previsti dal programma di disinfestazione (anche se l’insetticida utilizzato è sicuro per l’ ambiente e per gli animali).

 

Via La Pira, 4
50121 Firenze (FI)

telefoni - fax
email - PEC

|sedi - mappe

Marsilius - Motore di ricerca dell'Ateneo Fiorentino - logo
 
- progetto e idea grafica CSIAF - contenuti e gestione a cura del Museo - Responsabile Tecnico del sito